Parole, parole, parole…

La lingua finlandese ha in comune con la lingua italiana la vocalita’.  A differenza delle lingue neo-germaniche  (tedesco, inglese, olandese, svedese, danese, norvegese),  il finnico ha una maggiore presenza di vocali,  che lo rendono una lingua dotata perfino di una certa musicalita’.  Quello che voglio dimostrare in questo post e’ la coincidenza fra parole finniche e italiane,  scritte nella stessa identica maniera,  ovviamente con significati diversi,  che non sarebbe possibile in lingue con strutture troppo diverse.  Il tutto senza attingere ad una derivazione latina.

par1

Primo esempio la parola:  multa,  che per noi e’ una sanzione e per i finnici il terriccio per i fiori.

mu

Kukka in finnico sono i fiori.

par2

Poi:  muro,  per i finnici la pastafrolla.

par3

Ancora:  voi,   in finnico il burro.

par4

Infine:  poro,  che in italiano e’ un forellino della pelle e per i finnici la renna.

Altre parole di cui non ho evidenza fotografica sono:  sana,  che vuol dire:  “parola”;  suora,  che vuol dire:  “in diretta”  e  mela,  che e’ il remo della canoa.

(Il titolo del post non ha bisogno di presentazioni:  si rifa’ alla famosa canzone di Mina).

Words…    Finnish  is a language with a musicality of its own,  due to the rich presence of vowels.  This is a common feature with Italian.  Unlike other languages (German,  English,  Dutch,  Danish,  Swedish,  Norwegian),  in Finnish we can find words written exactly as they are in Italian,  with a different meaning of course,  just because the alternation consonants-vowels allows it.  We are not speaking of any Latin-origin words. 

The first example is the word:  multa,  which means a fine in Italian and potting soil in Finnish.

Then comes:  muro,  a wall for Italians and a shortcake for Finns.

Again:  voi,  the personal pronoun “you” in Italy and butter in Finland.

Finally:  poro,  a skin pore in Italian and a reindeer for Finns.

Other words for which I cannot have photo evidence are:  sana,   word in Finnish and healthy in Italian;   suora,  live tv in Finnish and a nun in Italian;   mela,  a type of oar in Finnish and an apple in Italian. 

(The title of the post is a reference to a famous 1970’s song by Mina).


6 thoughts on “Parole, parole, parole…

  1. I ‘falsi amici’ linguistici tra italiano e francese sono spesso delle volgarità :)…preferisco il finlandese: è meno imbarazzante se ti sbagli!!

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s