Mozart a Verona. (part 1)

(Please scroll down for text in English)IMG_3792

IMG_3789

La sera del 7 gennaio dell’anno scorso io e Risto ci siamo recati in centro a Verona per assistere ad un memorabile concerto per orchestra ed organo nella chiesa di San Tomaso Becket oltre Adige.   Il concerto rievocava i 250 anni dalla prima volta in cui il grande compositore austriaco Wolfgang Amadeus Mozart tenne una tournée di concerti in Italia,  in compagnia del padre Leopold e della sorella;  ebbene,  la sua prima sosta fu proprio a Verona e si esibì proprio in questa chiesa e su questo organo. 

Mozart allora era poco più che bambino:  non ancora quattordicenne,  siamo infatti nel 1770,  ma la sua fama lo precedeva e ogni suo concerto era un successo;  a Verona suonò per lo più sue improvvisazioni.  Da qualche anno ogni 7 gennaio la chiesa di San Tomaso ospita un evento musicale commemorativo.

L’organo barocco di cui la chiesa è dotata,  fu costruito nel 1716 dall’artigiano organista  Giuseppe Bonatti;  la sua particolarità è che oltre ad avere 36 canne in stagno,  ne possiede alcune in cartone,  originali e perfettamente funzionanti!

Mozart (1)Mozart (26)

I protagonisti della serata  sono stati:  la Venice Baroque Orchestra,  diretta da Andrea Marcon;  il Coro del Friuli Venezia Giulia e i solisti Margriet Buchberger (soprano),  Francesca Ascioti (contralto),  Giacomo Schiavo (tenore) e Federico Benetti (basso).  Il programma comprendeva vari pezzi del grande compositore,  in particolare brani della “Messa dell’Incoronazione” in do maggiore opera K317,  di cui ho ripreso un breve brano che vi propongo:



Mozart in Verona  (part 1).

Last year,  on January 7th,  2020,  Risto and I went to attend a very peculiar concert held in Saint Thomas Becket church,  in old town Verona.  The concert celebrated 250 years after famous composer Wolfgang Amadeus Mozart‘s first concerts in Italy;   in fact,  on January 7th,  1770,  Mozart travelled to Italy for the first time and performed a series of concerts,  starting right from Verona in this very church and on this very organ.

He was a young boy of about fourteen,  accompanied by his father Leopold and his sister.  He mostly played his own improvisations,  but his fame was so widespread that every session was a success.

The imposing baroque organ you can admire in my above shots was built in 1716 by organist Giuseppe Bonatti;  its peculiar characteristic are its few cardboard pipes,  original and still working,  besides the 36 other made of tin.

Every year on this special evening a memorial concert is held in this church.  Last year the performers were:  the Venice Baroque Orchestra,  directed by Andrea Marcon;  the Coro del Friuli Venezia Giulia and the solo singers Margriet Buchberger (soprano),  Francesca Ascioti (contralto),  Giacomo Schiavo (tenore) and Federico Benetti (basso).  We listened to various pieces,  in particular the “Coronation Mass” in C major, K317,  which you can enjoy in the brief video I took.

****

.

Linked to:  WATW.  My Corner of the World.  Friday Bliss.


28 risposte a "Mozart a Verona. (part 1)"

  1. bello questo organo, chissà come suona bene in quella chiesa! Piace anche a me ascoltare musica per organo, non sempre, ma ogni tanto mi fa piacere. Non sapevo che Mozart avesse suonato proprio a Verona la sua prima volta, curioso.
    Buona serata 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...