Novembre 2020.

2020NOVUn mese nelle mie foto:

Novembre in Finlandia e’ stato grigio e umido.  D’altra parte io ci sono abituata: e’ cosi’ anche nella valle Padana,  dalla quale provengo.

Questi sono i giorni piu’ corti dell’anno:  da meta’ novembre a meta’ gennaio le ore di luce sono proprio poche,  circa sei,  qui nel sud Finlandia.  Se poi il tempo e’ uggioso,  sembrano anche meno;  se invece il cielo e’ limpido e c’e’ il sole,  ci si stampa sul viso un gran sorriso.  La cosa peggiore comunque non e’ tanto il buio che scende presto al pomeriggio,  ma il chiaro che non arriva mai al mattino!  Adesso fino alle 8.30 e’ notte fonda.

Una spruzzatina di neve aiuta a rischiarare,  quando arriva…  Ne abbiamo avuta un po’ in occasione della prima domenica d’Avvento e ci ha fatto venire voglia di accendere gli alberi di Natale gia’ pronti nei nostri giardini!

Novembre e’ anche il momento in cui si inizia a mettere fuori il cibo per gli uccellini piu’ piccoli che non migrano – come Cinciallegre e Cinciarelle,  Zigoli gialli e Verdoni.  Consiste in semi di girasole,  avena e palle di grasso.

DSCN8398

Come purtroppo sta succedendo in tutto il continente,  anche in Finlandia il contagio e’ aumentato durante la stagione autunnale e il governo sta pensando ad ulteriori chiusure,  per quanto i numeri siano ancora sotto controllo.   Cio’ significa che teatri,  cinema e attivita’ sportive saranno off limits – inclusi i mercatini di Natale,  purtroppo.  Le scuole invece funzionano.  A tutt’oggi i casi totali sono 23.766 da febbraio,  al momento ricoverati 152,  in terapia intensiva 19 e i deceduti totali 393.

Personalmente non mi dispiacera’ un Natale morigerato,  con pochi parenti e poche distrazioni;  soprattutto per chi crede questa dovrebbe essere una celebrazione della fede,  non del consumismo – come ci diciamo spesso e poi ci ricaschiamo.   Chi non crede,  comunque,  puo’ donare il proprio tempo ai propri anziani anche solo con lunghe telefonate:  ascoltandoli senza fretta,  per una volta – poiche’ non vi e’ regalo prezioso come il proprio tempo,  ascolto,  comprensione.  (Ma per favore l’anno prossimo ridateci i nostri viaggi!)

Quest’anno facciamo nostro un verso dalla poesia “Natale” di G. Ungaretti:

“Non ho voglia / di tuffarmi / in un gomitolo / di strade”…

Il link che vi propongo questo mese e’ tratto da Ansa.it e parla proprio della Lapponia finlandese:  www.ansa.it/canale_viaggiart/it/notizie/mondo/2020/11/04/remixing-lapland-sognando-la-lapponia-finlandese_923c2e10-e761-4375-96f9-0e3bb93d3c01.html

Le mie letture del mese si sono incentrate,  per pura coincidenza,  su due romanzi che sono due saghe familiari,  come dicevo all’amica Pina Bertoli:

“Mille anni che sto qui”  di Mariolina Venezia e

“Arrivederci Piccole Donne”  di Marcela Serrano.

Come sempre grazie della vostra attenzione e benvenuti ai nuovi followers!


A Month in my Photos:

November in Finland was grey and humid.  Nothing new for me:  the Po Valley,  where I come from,  looks exactly like that in November.

These are the shortest days of the year.  From mid-November to mid-January in south Finland the hours of light are few:  about six.  If the sky is grey they seem even less;  if the day is sunny and clear,  on the contrary,  we feel like smiling with good mood.  Anyway the worst thing is not so much the darkness arriving early in the afternoon,  but the daylight arriving so late in the morning!  At the moment at 8.30 it is still dark as night.

A good snowfall would help to brighten the environment…  We just has some dusting before first Advent and it made us feel like switching our Christmas trees on.  (Everybody had one ready in the garden in my neighborhood).

November is also the correct time to put out feeders for smaller birds who do not migrate – mainly Great tits,  Blue tits,  Yellowhammers and European Greenfinches.  Their favourite food are oats and sunflower seeds and suet balls.

As is happening in the rest of Europe,  also in Finland the pandemic has increased during the autumnal season and the government is planning further restrictions,  although numbers are not yet out of control.  Restrictions will include cinemas,  theatres,  sport and also Christmas markets,  unfortunately.  On the other hand,  schools are going well.  In this moment we have 23,766 total cases since February,  currently 152 in hospital,  19 in intensive care and 393 dead people totally.

As far as I am concerned,  I will not regret a sober Christmas time without too many guests or useless distractions.  For those who believe,  in particular,  Christmas should anyway be a celebration of faith – not to be spent in shopping centres.  Those who do not believe could spend longer time with their own elderly parents/relatives even just on the phone and listen to them without hurry,  for once – as there is no better present than time,  listening,  understanding.  (But please,  give us back our travels next year!)

I’ll share with you a line from the poem “Christmas” by G. Ungaretti:

“I do not feel like / diving / into a tangle / of roads”…

Now I’d like to share with you a link about Finnish Lapland:  www.lapland.fi/visit/remix-your-lapland/

My monthly readings have included two novels which are by mere chance two family sagas:

“Been Here a Thousand Years”  by Mariolina Venezia  and

“Hasta siempre,  mujercitas”  by Marcela Serrano.

As always,  thanks for your attention and welcome to the new followers!

****

Linked to:  Wild Birds Wednesday.


23 thoughts on “Novembre 2020.

  1. Beautiful November collage! Do you read in Spanish? I have and have read one short story collection by Marcela Serrano. Normally I read quite lot in Spanish but this odd year none. I am afraid that I’ll loose my Spanish skills.

    Liked by 1 person

  2. Hello,

    Lovely images and November collage, I love the swans and Autumn colors. Cute bird at the feeders! The last few years I have cut back on my Christmas shopping. I do wish we can start traveling again, maybe when the vaccine is more available. I wish you a blessed Advent Season. Take care, have a happy new week!

    Liked by 1 person

  3. indubbiamente la luce calante dell’inverno non contribuisce al buonumore, ma anche li i paesaggi sono sicuro che possono regalare emozioni, e poi ora c’è l’atmosfera del Natale… 😉
    Un caro abbraccio dall’Italia, il freddo sta arrivando anche qua…😉

    Liked by 1 person

  4. deve essere dura avere cosi poche ore di luce, ma sono sicura che ormai sei abituata! che bella cosa hai detto per quanto riguarda gli anziani… certe volte siamo cosi presi dalle nostre sciocchezze e ci dimentichiamo delle cose veramente importanti!

    Liked by 1 person

  5. “I don’t feel like driving into a tangle of roads” does seem to make sense at this time. What a crazy time we live in.

    Cheers – and stay safe – Stewart M – Melbourne

    Liked by 1 person

  6. Ciao Luisella che bello leggere sempre il riassunto dei “tuoi” mesi. Ciò che mi piace stavolta è il suggerimento di ascoltare con lunghe telefonate gli anziani e con calma…. bellissimo!!! Brava!!!
    Dove lo passerai il Natale quindi, in Finlandia immagino non potrai spostarti giusto? Ti auguro buone Feste cara, ma ci “sentiremo” ancora prima di Natale vedrai!!!

    Liked by 1 person

  7. Grazie Alessia. Si, io staro’ qui col mio maritino e non mi spostero’ tanto presto. Qui abbiamo una discreta liberta’ perche’ i casi di infezione sono molti meno che in Italia e anche perhce’ possiamo sempre gironzolare nei boschi e nelle stradine secondarie. saremo comunque prudenti e di parenti ne vedremo pochini… Spero che anche voi passerete dei giorni rilassanti e senza scosse. A risentirci allora!

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s