La gazza sul tetto che scotta.

*please scroll down for English version*2022XX (1)2022XX (2)2022XX (3)

Nella calda,  anzi rovente,  estate italiana 2022 ho visto questa povera Gazza boccheggiare posata sul tetto di un’azienda agricola.

In questo momento l’Italia (e gran parte dell’Europa) e’ martoriata non solo da alte temperature,  che sfiorano i 40 gradi C in alcune localita’,  ma anche da una storica siccita’ che causa mancanza d’acqua in tutte le zone della penisola.  Alcuni comuni infatti hanno gia’ pensato al razionamento.

L’inverno e’ stato mite ed e’ caduta pochissima neve;  la primavera non ha portato piogge consistenti e la maggior parte dei fiumi e’ in secca,  tanto che qualche centrale idroelettrica ha dovuto chiudere o limitare l’attivita’.

2022XX (4)

Questo uccello affannato rappresenta bene l’estate 2022 in Italia.

(Il titolo del post viene chiaramente dal famoso film del 1958 con Paul Newman).



Magpie on a Hot Tin Roof.

In the hot,  or rather scorching,  Italian summer of 2022 I saw this poor Magpie perched on the roof of a farmhouse,  gasping.

At the moment Italy (as well as most Europe) is going through months not only of high temperatures,  which reach 40 degrees C in some places,  but also of a historical drought that causes lack of water all over the country.  In fact,  some municipalities have already thought about rationing. 

Winter was mild and very little snow fell;  spring did not bring consistent rainfalls and most of the rivers are dry,  so much so that some hydroelectric plants have had to close or limit their activity.

This Magpie represents the Italian summer 2022 quite well.

(The title of my post comes clearly from the 1958 movie with Paul Newman – in Italian it is a perfect pun:  from “La Gatta sul tetto che scotta” to “La Gazza sul tetto che scotta”).

****


34 risposte a "La gazza sul tetto che scotta."

  1. Allora potrei intitolare il post: Ale sul piazzale che scotta. 😉
    Buona giornata anche a te.
    (Comunque ho parecchia esperienza pure io di piazzali roventi: nelle estati in cui lavoravo al Catullo, poiche’ svolgevo la mia mansione dal lato aeromobili, non dal lato passeggeri).

    Piace a 1 persona

  2. Nella zona dove abito ci sono parecchi gatti “randagi”, una colonia ed alcuni invece che girano soli.
    C’è sempre qualcuno che dà loro da mangiare, ma vederli in questi giorni boccheggianti sotto la calura mi deprime parecchio.

    Piace a 1 persona

  3. Poveri animali, anche loro stanno soffrendo tantissimo a causa di questo caldo e questa afa, 😔. Dicono che l’estate del 2003 è stata caldissima ma, a mio parere, quella di quest’anno è addirittura peggio, 🥵. Mi sa che il 2022 verrà ricordato, tra le varie cose, anche per essere stato uno degli anni in cui è piovuto di meno.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...