Bebè in scatola.

IMG_7449.JPGcc

Da moltissini anni  il governo Finlandese spedisce ad ogni famiglia dove è appena nato un bimbo, una scatola di cartone con tante cose di prima necessita’ e tante utili indicazioni sanitarie.  Iniziata come aiuto alle famiglie bisognose negli anni ’30,  la scatola è divenuta tradizione consolidata e tuttora viene spedita a tutti:  abbienti e meno abbienti come benvenuto nella società civile.  Una volta svuotata,  la scatola viene adibita a prima culla per il bebe’ stesso:  una culla semplice,  senza fronzoli e senza peluche o giocattoli potenzialmente pericolosi.  Una lezione anche per i genitori,  che hanno imparato a non far dormire i bimbi nel lettone.  Negli anni la scatola,  vista come aiuto alle famiglie,  ha contribuito a ridurre drasticamente la mortalità infantile nel Paese;  dalle ultime statistiche sembra persino che abbia contribuito a ridurre gli episodi di “morte in culla”.  Tanto che altri paesi hanno deciso di seguire l’esempio Finlandese.

IMG_7451.JPGcc

IMG_7458.JPGcc

IMG_7459.JPGcc

IMG_7460.JPGcc

010627591-9d81fbfc-9dc5-4eac-b578-b66fd59fcca9

(Le foto della scatola sono state gentilmente fornite dalla nostra nuova super pro-nipotina;  la foto del bimbo in scatola è tratta da un articolo de “La Repubblica”).

Baby-box.    The Finnish government sends to every family with a newly born baby a very special present:  it is a simple cardboard box containing baby clothes as well as care products and materials.  When it started,  in the 1930’s,  this maternity grant was intended for low-income mothers only,  but through the years it has become a consolidated tradition.  Nowadays the box is available to all mothers;  it is meant to be a warm welcome to the baby too.  Once emptied,  the box is intended to be the baby’s first cradle,  quite a simple one,  without frills or dangerous toys.  Through the years,  parents have also learned not to allow their babies sleep in their bed,  but leave them in a space of their own.  All this has contributed to reduce infant mortality.  As a matter of fact,  other countries have decided to follow this Finnish good habit.

(Photos of the box were kindly offered by our newest lovely grand-niece;  the photo of the baby in the box is taken from an article of the Italian newspaper “La Repubblica”).


11 thoughts on “Bebè in scatola.

  1. Che bella iniziativa! Oltre ad essere utile, suppongo che faccia sentire ai cittadini la vicinanza dello Stato anche nella vita quotidiana e nei momenti importanti di essa!

    Liked by 1 person

  2. Bella questa iniziativa, mi piace la scatola e soprattutto l’uso dopo essere svuotata, i bimbi mai nel lettone bravissimi i genitori che la utilizzano!!!! 😍😙😘

    Liked by 1 person

  3. Non so se i disegni e i colori delle tutine cambiano ogni anno, ma questi mi sembrano proprio simpatici.

    Conosci già Rita del “Kieltenopen kotiblogi” (ritamentor.blogspot.fi/)? È un’altra finlandese che ama l’Italia. 🙂

    Un abbraccio.

    Liked by 1 person

    1. Grazie Sara, faro’ sicuramente una visita a questo blog. Intanto seguo volentieri anche Il tuo, bellissimo!

      Le tutine vengono aggiornate ogni tanto…e anche tutto il resto del materiale. Buona serata.

      2017-07-12 19:43 GMT+03:00 Tra Italia e Finlandia :

      > Sara commented: “Non so se i disegni e i colori delle tutine cambiano ogni > anno, ma questi mi sembrano proprio simpatici. Conosci già Rita del > “Kieltenopen kotiblogi” (ritamentor.blogspot.fi/)? È un’altra finlandese > che ama l’Italia. 🙂 Un abbraccio.” >

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s